Il nostro Blog

Cos’è la Blockchain?

Ultimamente ne avrete sentito parlare spesso ma magari non è così chiaro il significato, in questo breve post proviamo a spiegarlo!

Blockchain, letteralmente significa catena di blocchi, è un grande registro digitale in cui le voci sono raggruppate in blocchi concatenati in ordine cronologico.
I dati registrati  non sono memorizzati su un solo computer, ma su più macchine collegate tra loro via Internet, attraverso un’applicazione dedicata. Ogni dato, e successivamente ogni blocco prima di essere inserito nella “catena”, viene sottoposto a un processo di validazione.
Questa tecnologia nasce nel mondo delle criptovalute è stata infatti  inventata da Satoshi Nakamoto, l’inventore del Bitcoin.  Veniva usata nella transazioni delle criptovalute per verificare tutte le transazioni tra gli utenti ed evitare le frodi.


La blockchain si è poi allargata a diversi ambiti applicativi, dalle banche alle aziende private ed oggi sempre più aziende ci chiedono di garantire i propri dati con questo sistema.
La blockchain viene considerata un sistema decentralizzato, democratizzato e trasparente, come fosse un libro condiviso e immutabile, in cui tutte le informazioni in esso contenute sono accessibili a chiunque.

In questa tecnologia due sono i concetti da capire: i nodi della blockchain e miner.
I nodi della blockchain sono i computer della rete che hanno scaricato la blockchain nella loro memoria; chiunque può diventare un nodo, tramite l’apposito programma (per esempio Bitcoin Core per Blockchain Bitcoin).
I miner sono coloro che effettuano il controllo delle transazioni, grazie a computer molto potenti e attraverso un protocollo di validazione piuttosto complesso. 

 

I principali protocolli di validazione sono per citarne alcuni a titolo di esempio: Proof of Work Proof of Stake  o Federated Byzantine Agreement (FBA)

La blockchiain può essere pubblica o privata:
•    blockchain pubbliche: tutti vi possono accedere e operare transazioni al suo interno o partecipare al processo di validazione i più famosi esempi sono Bitcoin ed Ethereum
•    blockchain private: controllate da un’unica organizzazione che stabilisce chi può aderirvi, chi può operare transazioni al suo interno e partecipare al processo di consenso/validazione
•    consorzi blockchain: il processo di autorizzazione viene delegato a un gruppo preselezionato

Ma andiamo al dunque perché un’azienda privata dovrebbe scegliere questa tecnologia:
•    Digitale: nella blockchain tutto diventa digitale
•    Sicura: non è possibile variare o apportare delle modifiche ai blocchi già inseriti nella catena;
•    Attendibile: impedisce l’insorgere di contestazioni in merito all’esecuzione, per esempio, delle diverse fasi di un contratto.
•    Affidabile: impossibile la perdita di dati o danneggiamento:
•    Veloce: essendo una soluzione completamente digitale elimina tempi di esecuzione, controlli, carta, back-office e rischi operativi.

La nostra agenzia sta utilizzando questa tecnologia in diversi progetti, e pensiamo di aver acquisito il know how necessario per realizzare la tua idea con questo infallibile sistema per maggiori informazioni contattaci saremo lieti di darti ulteriori chiarimenti!

Staff DFS


Stampa